A proposito di:

interculturalità - scuola - letture - frivolezze - risparmio - letteratura greca - creatività - viaggi - giardinaggio .. e bizzarrie varie.

lunedì 6 settembre 2010

Vanità di vanità...

Dopo che una delle conduttrici in carne ed ossa ha apposto il proprio commento al post precedente, oggi mi sento una blogger-che-ha-voglia-di-tirarsela. Ragion per cui mi diletterò, dall'alto della mia elevata percezione di me stessa, a dispensare piccoli, variegati ed empirici consigli su alcune, disparate, materie di vita. Non c'è connessione logica tra essi, ma sono tutti accomunati dal fatto che coprono in parte i miei hobbies e le mie attività.
1. Se siete piccoli botanici da balcone come la sottoscritta e uno dei vostri amati pargoli è afflitto da una qualche invasione pidocchiosa, nel caso NON si tratti di piante per cui è poi prevista la consumazione alimentare, un semplice rimedio a costo zero è rappresentato dallo sciogliere scaglie di sapone di marsiglia in acqua e poi bombardare tramite uno spruzzino l'agonizzante pianta con il liquido ottenuto. La pianta tendenzialmente sopravvive, anche se magari qualche foglia può destabilizzarsi un poco, ma i pidocchini muoiono. Pace all'anima loro.
2. Se avete un pc con XP che va un po' lento ma non pensate di avere un virus, un sistema piuttosto infallibile per velocizzarne le prestazioni (ma solo se non siete degli estetisti della risoluzione grafica) è il seguente: start - pannello di controllo - sistema - avanzate - nel settore prestazioni scegliere impostazioni e poi selezionare la voce che dice regola per avere le migliori prestazioni. Windows tornerà ad avere le impostazioni grafiche dei sistemi operativi precedenti ma la velocità acquisita si toccherà con mano.
3. Il the dopo pranzo "sveglia" e previene il pisolino pomeridiano esattamente come il caffè: se quindi di questi ultimi ne bevete già troppi o vi dà acidità di stomaco, potete tranquillamente sostituirli.
4. Invece di comprare kitschissime carte da regalo che di solito sono disegnate pensando o al Natale oppure alternativamente a maschietti o femminucce under 10 anni, una bella alternativa per i pacchetti regalo è quella di stampare foto buffe contenenti magari il destinatario del regalo insieme a voi "donatori" e avvolgere con quelle il pacco: fa una certa figura, fa sorridere e rende il tutto molto più personalizzato con un minimo sforzo. Se poi siete dei maghi della creatività, sappiate che un biglietto home made rende il festeggiato cento volte più felice di uno comprato: io spesso mi ispiro ad Art Attack, oppure scelgo un lato della personalità che emerge nel destinatario e lo derido (in simpatia) nel biglietto (un esempio recente, per un'amica un po' fissata con l'America e con il make-up, lo trovate nel suo stesso blog, qui: lei è sembrata entusiasta!)

ok, ok, la boria odierna ha già nauseato pure me...ma, vanità e self-centrismo a parte, spero di poter essere stata utile a qualcuno! Chi mi conosce avrà forse capito che almeno uno (ma diciamo pure tre) di questi suggerimenti non è farina del mio sacco, nel senso che non sono stata io in persona a sperimentarli per la prima volta...ma del resto, siamo nani sulle spalle di giganti, no?! (parentesi: ma quanto fa figo mettere i link nei post?!)

Nessun commento:

Posta un commento