A proposito di:

interculturalità - scuola - letture - frivolezze - risparmio - letteratura greca - creatività - viaggi - giardinaggio .. e bizzarrie varie.

lunedì 1 novembre 2010

La Coop sei tu?

Su incitamento della sempre attiva (purché non si tratti di ora legale...ihihi) blogger Ipazia, vorrei segnalare al mondo che, quando mi sono recata allo sportello della Coop, la prima volta, per fare la tessera in qualità di socia, ho chiesto se io e il mio compagno nonché convivente potevamo fare una tessera unica, "come una famiglia", perché da sempre, in casa dei miei, ero abituata a vederne circolare una, cumulativa, del genere. Mi è stato risposto che, non essendo noi due sposati, non si poteva fare.

Certo che, pur essendo rossi, sembra che si sforzino molto bene di mascherarlo.

Detto questo, stimo la Coop e la ritengo una cooperativa molto valida: è proprio per questo che vorrei vederla migliorare.

5 commenti:

  1. Guarda, io sono qui circondata da orologi che per metà sono stati regolati, metà no, e sto impazzendo...
    Rientrando dall'Off Topic, fai bene a sottolineare questo lato binettiano della Coop... Chissà che qualcuno ti ascolti! :-)

    RispondiElimina
  2. mmmmah, ad esempio, da quanto ho sentito raccontare, non è che il partito vide bene la storia di togliatti con la jotti: tant'è che molti dei suoi personaggi storici ebbero una vita privata regolarissima (almeno fino a Bertinotti). se non ci fosse il problema del consenso della chiesa, mi sa che si otterrebbe di più da silvio.

    RispondiElimina
  3. ah, vedo che sei riuscita a sistemare l'orrida striscia blu. brava! ero certo che ce l'avresti fatta.

    RispondiElimina
  4. bravo Frank che te ne sei accorto: sono molto fiera di me, in effetti, e per festeggiare ho messo la gioiosa immagine della mia camelia! :)

    RispondiElimina
  5. Te lo dice anche la coop che vivi nel peccato! ;)

    RispondiElimina