A proposito di:

interculturalità - scuola - letture - frivolezze - risparmio - letteratura greca - creatività - viaggi - giardinaggio .. e bizzarrie varie.

domenica 6 febbraio 2011

Pop corn

Sono ancora un po' sotto sopra dopo aver letto i primi resoconti di vita vissuta dal blog di Costanza, una cara amica che è partita da un mese per il Burkina Faso. Mi sembra che, dopo aver letto quelle parole, tutto ciò che scriverò io qui apparirà necessariamente banale ed incolore. Ma tant'è. Io sto a Bologna e mi devo accontentare di piccoli momenti di tinnico un due tre VIA.
Come, per esempio, quello guadagnato e vissuto ieri sera: al cinema dopo più di un anno, mi sono goduta un bel Il discorso del re; attori bravi, musiche coinvolgenti (Mozart), una delicata storia di amicizia e collaborazione, e pure un po' di riflessione storica sul ruolo - fondamentale - giocato dagli Inglesi e dalla loro Corona ai tempi nello sviluppo del Nazismo (della serie: grazie. Grazie di averci pensato voi). Ma, sopra ogni cosa, la visione è stata per me rallegrata dall'aver portato, religiosamente nascosto dentro una borsa capiente, un magico tapperuer contenente, udite udite, una sbadilata di ottimi pop-corn appena cotti in casa, salati il giusto, unti il giusto, caldi il giusto. E alla modica cifra di ...niente! 
Rigiro quindi il consiglio a tutti voi: perché pagare 5 - e ripeto, 5 - euri per un coso di pop corn cotti in chissà quale olio, sempre troppo salati e sempre troppo unti? E' forse un reato portarsene da casa? 
Tinni non si vergogna di averlo fatto. Secondo voi avrebbe dovuto?!

7 commenti:

  1. Secondo me non c'è niente di cui vergognarsi, però attenzione che nei cinema è vietato portare vettovaglie da casa, proprio perchè sennò chi comprerebbe i popocorn a 5 euri?

    RispondiElimina
  2. oh no! ma io non sapevo di tale divieto...però ho tirato fuori il sacchetto solo a proiezione iniziata, con la complicità del buio..
    uff.

    RispondiElimina
  3. No, guarda, hai fatto bene. Io ti appoggio! Brava Tinni! :)

    RispondiElimina
  4. io lo faccio SEMPRE , ho una speciale mega borsa-chic che ha come scopo principale quello di contenere sacchetto di patatine e bottiglietta dell'acqua! p.s. questo blog è bellissimo, complimenti alla "vicina di banco"!!! eli.

    RispondiElimina
  5. Ely?? Ma sei proprio tu? Grazie! :)

    RispondiElimina
  6. Ma assolutamente! Il cinema non e' un bar, dunque anche se ti offre un servizio, non devi essere obblicato a usufruirne...tuttavia, in alcuni cinema c'e' il divieto di portare roba da fuori. In ogni caso, per quel che mi riguarda...me li porto da casa!!! E da qualche tempo (2 settimane) li faccio con questa macchina favolosa
    http://www.troppotogo.it/macchina-per-popcorn.html
    zero olio e io ci metto solo un po' di sale...e a volte zucchero!!! Favolosa!

    RispondiElimina