A proposito di:

interculturalità - scuola - letture - frivolezze - risparmio - letteratura greca - creatività - viaggi - giardinaggio .. e bizzarrie varie.

domenica 14 agosto 2011

Fermarsi e aspettare

Il mondo, la vita, sono pieni di cose meravigliose. (O almeno così dicono).
E a noi, esseri viventi che ci nutriamo di bellezza, non resta che sfidarci di continuo a scoprirne il più possibile.

Esempio: passare di fronte ad un sole che si appressa ad immergersi dietro al sipario delle dolci ed operose colline marchigiane e dirsi: ci fermiano e aspettiamo che scenda? - rendendosi conto, dopo un quarto d'ora di pura grazia, che quella palla di fuoco instancabile meriterebbe un applauso per ogni benedetto, puntuale, tramonto.


Buon ferragosto.

1 commento:

  1. IL SOLE DEL MATTINO

    Buon ferragosto anche a te Tinni.

    Domandina: perchè ci ricordiamo del sole al suo calare e difficilmente del sole al suo sorgere?

    Sai, i pensieri da "legare" o da associare ai due momenti sembrano simili ma hanno delle caratteristiche abbastanza diverse.

    Mentre il sole al suo declinare e spegnersi viene associato per sua natura al concludersi delle cose, al loro ciclo finale, al loro morire per il loro rinnovamento ciclico ecco che il sole al suo sorgere può facilmente venire associato al sorgere della vita, al nascere delle idee e del pensiero creatore.

    Anche lo hatha yoga indiano ha individuato una serie di 12 posizioni dinamiche per la salute umana chiamata "il saluto al sole", un saluto al sole sorgente, esercizi da fare di fronte al sole dell'albeggiare.

    Ben maggiore mole di impegni e di responsabilità individuale al cospetto del sole del mattino.

    Ma forse sono io che voglio cogliere profondità di intenti in un momento di pura contemplazione.

    Ciao.

    Marco

    http://www.youtube.com/watch?v=M7oFMoZY6og

    .

    RispondiElimina