MOLTEPLICI INIZI.


A proposito di:

interculturalità - scuola - letture - frivolezze - risparmio - letteratura greca - creatività - viaggi - giardinaggio .. e bizzarrie varie.

sabato 1 settembre 2012

C'era una volta - Epilogo

E' successo, insomma, che le scoperte e le conquiste sono quasi più belle quando a farle sono i tuoi ventotto anni, e le tue spalle già un po' ammaccate. E che i gusti nuovi, i paesaggi, gli arcobaleni, i fuochi d'artificio a sorpresa sono quasi più emozionanti - e chi lo avrebbe mai detto - se a sgranare gli occhi è qualcuno che alzandosi sulle punte arriva quasi a toccare il lampadario.

E la sottoscritta, che poco più di un anno fa aveva quasi pensato di congelare la sua scatoletta di polistirolo al gelato per tirarla fuori solo all'occorrenza, nel giro di pochi, di qualche mese appena, eccotela lì, stasera, a rigirarsela tra le mani mezza incredula e a trovarci dentro - accanto al fiordilatte che respira profondo e socchiude gli occhi sornione - tre bizzarri gusti nuovi e più di mille sfumature dall'uno all'altro, tanto che la progressione cromatica di un tempo je fa' 'na pippa (cit.).

Poco importa - e i quattro gusti, sistemandosi sul divano per il film serale, sembrano annuire d'improvviso seri - dunque, se chi quei gusti li ha portati nella nostra vita, chi ci ha comprato quei gelati, chi li ha portati in omaggio a fine cena, chi li ha offerti controvoglia, come chi li ha anche solo sussurrati al termine di una lunga telefonata notturna, poco importa se tutta questa gente, se tutti i pennelli di queste mille e più sfumature si allontanano, partono, dicono addio o anche solo ciao; poco importa se i cartelli stradali indicano corsie diverse, se la benzina di qualcuno finisce e se qualcun'altro passa al metano. I gusti ormai sono miei, se ne stanno ben installati nel mio polistirolo; e quando ne hai sentito per la prima volta il sapore, è impossibile dimenticarne l'essenza.

E così - ed arriviamo finalmente all'epilogo di questa singhiozzante storiella di fine estate - Tinni si trova qui, oggi (che doveva essere poi ieri e non ho avuto tempo di finire il tutto entro la scadenza precisa ma noi siamo anticonvenzionali insaid nel caso vi fosse sfuggito), si trova qui oggi barra ieri a soffiare sulle candeline dei primi due anni di vita di questo blog ed è proprio in questa occasione che si rende conto che tutto quello che dentro a questo blog si è installato, ha trovato spazio, colore, voce e sentimento, è qui anche grazie ai gusti di gelato che ognuno di voi, lettori silenti e meno silenti, mi ha fatto assaggiare nel corso e nelle curve della lunga e tortuosa passeggiata fino all'oggi. Tinni pensa che tra le pieghe di queste pagine ci sia un bel po' di fiordilatte, che si tiene ben stretta a sé nonostante l'età avanzata e gli acciacchi e tutto ciò che fa di lui un vecchietto saputello, ma ci sia anche tanto altro: tanta spagnola, tanta spensieratezza, tanto pistacchio, tanti libri, tanti pensieri, tanta liquerizia, tanti abbracci e tante parole quanti siete voi, ai quali questo post di gelati e compleanni è solennemente dedicato.



Buon compleanno, mille di questi anni.

fine.

Nessun commento:

Posta un commento